Lift up your heads — Your redemption is at hand!

”Neque irrídeant me inimíci mei: étenim univérsi, qui te exspéctant, non confundéntur.”

Carissime sorelle in Cristo,

Queste parole dell’antifona d’introito di questa Santa Messa della prima Domenica d’Avvento indicano una tema importante della stagione liturgica che comincia oggi: la necessità di sperare per il Signore. La parola latina nell’antifona è ‘expectare,’ che vuol dire letteralmente aspettare. E così facciamo in questo tempo liturgico, aspettando la venuta del Signore nella festa della Sua Santa Natività e alla fine del tempo quando viene in gloria. Ma questa parola ‘expectare’ tiene anche un senso spirituale di mettere la nostra speranza in Lui e in Lui solo.

Infatti, il Signore ci dice nel Vangelo d’oggi che non dovremmo aspettare a lungo. ”Alzatevi la testa, la vostra redenzione è imminente.” Queste parole ci danno un certo senso di discontinuità. Alle volte può sembrare che il fine indicato dal Signore è prossima, con tanta afflizione dei popoli della terra, tanti eventi che sembrano vittorie dei nemici del Vangelo e la Verità. Come potrebbe il Nostro Signore dirci che la nostra redenzione è prossima che sembra tante volte come è così lontana?

Ricordiamo del popolo ebreo che non arrivava a capire il messaggio del Signore: non l’hanno riconosciuto come il Messia perché aspettavano un altro tipo di Messia. E non è vero che noi, tante volte, facciamo lo stesso? Tante volte falliamo di sperare nel Signore perché aspettiamo un altro redentore, un redentore che non viene per mezzo di povertà e sofferenza. Ma la nostra redenzione, infatti, è sempre prossima perché il Nostro Redentore è sempre prossimo. Viene a trovarci ogni giorno nel Santo Sacrificio di Calvario fatto presente per noi ogni giorno per mezzo dei Suoi ministeri dell’altare. E viene a trovarci, per darci la Sua redenzione nella Santa Eucaristia.

Benché tante volte sembra che la redenzione è lontana, che i nemici della Santa Chiesa e la verità del Vangelo che è Cristo stesso avranno la vittoria, la nostra redenzione è sempre prossima, perché il Nostro Signore è venuto per essere prossimo a noi. Tanto è il Suo amore, tanto è la nostra redenzione.

Sia laudato Gesù Cristo.

Rev.do Royce V. Gregerson
Cappella di San Pio di Pietralcina, Frattocchie

Advertisements